Viaggio Nel Mondo

Santander

Santander, capitale della Cantabria, comunità autonoma nel nord della Spagna, è una città di 180 mila abitanti, confinante con i Paesi Baschi, la Castiglia e le Asturie. Il Mar Cantabrico rappresenta invece il confine nord e si insinua in una profonda baia che prende nome dalla città, nel Golfo di Biscaglia. Qui si sviluppano il porto commerciale, un bel litorale puntellato da spiagge sabbiose e un centro ricco di storia e tradizioni marinare. Residenza estiva dei reali di Spagna dai primi del Novecento, e piacevole sosta lungo il Cammino di Santiago de Compostela, Santander ha sviluppato nei secoli la fama di apprezzata località turistica, a 100 Km da Bilbao e 190 da Oviedo.

La città

Incastonato tra la baia e i monti, quello che nasce come Portus Victoriae, è oggi un centro turistico che pullula di alberghi in stile Belle Epoque, locali alla moda, vivaci rùas (strade) e palazzi storici. Tra questi, Palazzo Reale della Magdalena (1913), sulla penisoletta omonima, tra campi da polo, boschi e spiagge. Tra i luoghi di culto merita una visita l’Iglesia de la Anunciacion (XVII secolo), il Convento de Santa Cruz e la Catedral in stile gotico, costruita sui resti dell’abbazia di San Emeterio cui la città deve il suo nome. Da vedere anche il Museo de Bellas Artes, il Museo Marítimo del Cantábrico e la casa-museo di Menéndez y Pelayo. Lungo la costa, oltre al porto romano e al Puerto Chico, spicca il Palacio de Festivales sede degli eventi cittadini. I boulevard con vista mare, come Paseo de Reina Victoria lungo 3 km e Paseo de Pereda con i suoi lussureggianti giardini, separano il centro storico dal litorale sabbioso.

Le spiagge di Santander

Santander offre una decina di spiagge libere e attrezzate. Tra le più turistiche, quella del Sardinero con alle spalle il Gran Casinò e altre attrazioni turistiche. Battuta da alte onde, è molto ricercata dai surfisti ma per le sue dimensioni è adatta anche alle famiglie con bambini. Più appartata è Playa de la Matalenas cui si accede da una scalinata. La piccola spiaggia di sabbia fine, al di sotto di uno spettacolare campo da golf, è circondata da scogliere e acque limpide (è infatti ideale per lo snorkeling). Le spiagge di Los Biquinis, Los Peligros e della Magdalena sono altri esempi di lidi urbani, angoli tranquilli in seno alla Baia di Santander.

Festival Internazionale di Santander

Il Festival Internazionale di Santander, che ha luogo ogni anno dal 1948, è uno degli eventi più antichi di Spagna. Artisti da tutto il mondo si danno appuntamento qui tutte le estati dal 31 luglio al 31 agosto, esibendosi in performance tradizionali e d’avanguardia. Teatro, danza, concerti e recital varcano i confini del palazzo dei festival della città, trovando spazio nelle chiese, nei giardini, nelle piazze e sul lungomare e spingendosi in altri luoghi della Cantabria, che diventa così palcoscenico artistico di tutta l’estate spagnola.

I dintorni

A 30 Km a ovest della città, si trova il sito Patrimonio Unesco delle Grotte di Altamira, custode di dipinti rupestri tra i più importanti dell’era quaternaria (celebre il branco di bisonti impressi sul soffitto). Il Museo annesso propone una mostra permanente che riscopre le origini del sito archeologico, e varie collaterali, ed è inserito in un paesaggio rigoglioso, fatto di boschi e spazi verdi.

Come arrivare

Per raggiungere Santander in auto è necessario percorrere la A-67. In treno, con le linee della Refe, si arriva in città facilmente, poiché la stazione si trova in posizione centrale. L’aeroporto cittadino, Santandar Parayas, dista appena 6 Km dal centro cui è ben collegato dal servizio di bus-navetta.

,