Viaggio Nel Mondo

Llanes

La cittadina di Llanes (14 mila abitanti) si trova nelle Asturie e si posiziona più o meno a metà strada tra Oviedo, capoluogo del principato (106 Km), e Santander (91 Km) mentre, posta lungo il cui cammino costiero di Santiago de Compostela, dista da quest’ultima 380 Km.

Stretta tra il Golfo di Biscaglia e la Cordillera de Cuera, questa graziosa località balneare della Spagna del Nord attrae per il suo borgo pittoresco dichiarato patrimonio storico-artistico, costellato da strutture monumentali e avveniristiche. Qui, negli ultimi dieci anni, si è sviluppato un tipo di turismo rurale, legato anche alle bellezze pesaggistiche dei dintorni.

Cosa vedere, cosa fare

La storia di Llanes risale ai primi del 1200, quando ebbe inizio la costruzione delle mura perimetrali, in parte ancora intatte, e la Torre oggi sede dell’Ufficio del Turismo. Tra le attrazioni cittadine, la Basilica di Santa María del Conceyu costruita a partire dal 1150. Tra le abitazioni indiane con i loro giardini tropicali e in stili diversi, spicca casa Hartasánchez, dalla facciata riccamente dipinta, e Posada Herrera.

In città sono presenti circa 100 attività di ristorazione in cui assaggiare i piatti locali a base di farina di mais, frutti di mare, granchi o stufato e fagioli. Imperdibili, inoltre, le molteplici passeggiate panoramiche. Tra queste, il Paseo de San Pedro (costruito nel 1847, misura 800 m), un viale erboso che costeggia le scogliere urbane, il Sentiero di Toró che porta alla spiaggia omonima, il percorso lungo il fiume Carroceu, che collega Llanes alla vicina città di Pancar e il Paseo de San Anton, che conduce al porto turistico-commerciale. Qui, tra barche e pescherecci dalla lunga tradizione marinara, spicca “Los Cubos de la Memoria”, opera dell’artista basco Agustin Ibarrola: grossi cubi di cemento dipinti in colori vivaci nel frangiflutti portuale. Particolarià di Llanes è anche il ciclo delle marea, che ogni 6 ore si alternano, variando il livello del mare di circa 4 metri e modificando così il paesaggio costiero.

Le spiagge

Con i sui 56 km di costa, Llanes possiede il maggior numero di spiagge tra le città delle Asturie. Se ne contano più di 30, molto varie tra loro: affollate, semideserte, ampie o di dimensoni ridotte, ventilate o più riparate grazie alla presenza di barriere naturali. Alcune spiagge, negli anni, hanno ricevuto il marchio Bandiera Blu per la purezza delle acque. Tra le più ricercate, quella di Toró, circondata da rocce calcaree, è una delle spiagge più incantevoli di Spagna ed è stata più volte set cinematografico. E ancora Sablón, 100 metri si sabbia dorata, Puertu Chicu, Barro, San Antolín, Poo, Torimbia e Gulpiyuri.

Feste popolari

Con la sua storia centenaria, Llanes conserva radicate tradizioni popolari che rivivono ciclicamente per le vie del centro addobbato a festa in ogni occasione. Le ricorrenze folcloristiche qui sono molto frequenti e vanno dai balli tradizionali come la “pericote”, rituale di corteggiamento a passi di danza, di origine celtica, a processioni in costume, sempre legate a usanze radicate, e festività religiose come Santa Ana (26 luglio), protettrice dei marinai.

I dintorni

Intorno a Llanes si sviluppano splendide valli, sia lungo la costa che nell’entroterra. Tra le prime, Valle de Celorio, Valle de Punedeles, Valle de Mijares, e Valle de San George. Tra le seconde, Valle de Ardisana, de Calduenu e Valle Oscuru. Negli immediati dintorni meritano una visita anche i due centri di Posada, con il suo variopinto mercato del venerdì, e situato lungo la strada per il Parco nazionale dei Picos de Europa (44 Km da Llanes), e Nueva con i suoi ottocenteschi palazzi ancora ben conservati.

Come arrivare

Per raggiungere Llanes in aereo, l’aeroporto più vicino è quello di Santander (90 Km). Le ferrovie spagnole (Renfe) raggiungono comodamente il centro città (la stazione si trova a pochi passi dalle principali attrazioni cittadine), mentre chi arriva in auto deve percorrere la A8.

,